testo tratto da Greenreport del 10 maggio 2019


Sono stati firmati ieri gli atti che hanno permesso alla multiutility Hera di acquisire il 100% delle azioni di Cosea Ambiente S.p.A., la società che gestisce il servizio rifiuti urbani e assimilati di proprietà di 20 Comuni dellAppennino tosco-emiliano (15 nella provincia di Bologna, già azionisti del Gruppo Hera, e 5 in quella di Pistoia).

«Tutti i Comuni soci hanno deliberato in favore di questa operazione spiega Romano Franchi, presidente dell’assemblea dei soci del Consorzio Cosea I motivi sono diversi: questo passaggio ci consente al tempo stesso di salvaguardare la sostenibilità economica del sistema, garantire l’occupazione e i presidi sul territorio e puntare al raggiungimento degli obiettivi normativi. Lasciamo un sistema in salute che però pensiamo che con Hera possa ancora migliorare».

Senza contare gli investimenti sulle infrastrutture e attività esistenti promessi da Hera nei prossimi mesi, l’intento dell’operazione è quello di permettere ai Comuni precedentemente gestiti da Cosea Ambiente di beneficiare delle economia di scala derivanti da un approccio industriale ad ampio spettro: Hera serve già oggi 3,3 milioni di cittadini in oltre 170 Comuni e gestisce tutti i tipi di rifiuti, grazie a circa 90 impianti cui ora va ad aggiungersi la discarica di Ca dei Ladri. L’aggiudicazione della gara ha infatti comportato anche la contestuale assegnazione della concessione decennale della discarica di Cosea Consorzio presente nel comune di Gaggio Montano, che ricomprende anche beni, risorse funzionali al suo esercizio.

«Questa operazione rappresenta una ulteriore tappa del percorso di ampliamento delle nostre attività dell’area ambiente, nella prospettiva di ottimizzare risorse e processi, estrarre sinergie e creare valore per i territori serviti e per tutti i nostri stakeholder commenta Tomaso Tommasi di Vignano, presidente esecutivo del Gruppo Hera Elementi che ci consentono di offrire a cittadini e clienti industriali servizi di qualità e soluzioni sempre più integrate, in grado di far convivere affidabilità e sostenibilità, per la raccolta e trattamento di qualsiasi tipologia di rifiuti».

Share This