Le assemblee dei soci di Asiu Spa, in liquidazione, e di RIMateria Spa, si sono riunite per valutare l’esito della negoziazione da parte di quest’ultima per la vendita del 30% delle azioni con il promittente acquirente Unirecuperi Srl, già offerente il prezzo a base d’asta di 2.772.000 ribassato del 4% (2.661.000).

Sulla base dei presupposti contenuti nelle delibere dei Consigli Comunali proprietari di Asiu, nonché su quelli contenuti nella delibere delle assemblee dei soci di Asiu e di RIMateria, sono stati innanzitutto apprezzati i risultati in ordine ai tre cardini posti alla base della vendita, ovvero: a) il controllo della società attraverso l’assegnazione della rappresentanza legale alla parte pubblica; b) l’orientamento delle strategie attraverso le modalità di votazione del Piano Industriale; c) l’implementazione del know how necessario alla gestione, allo sviluppo e alla progettazione del Piano Industriale.

Il preliminare di vendita, che sarà siglato nei prossimi giorni, prevede ovviamente clausole specifiche di verifica approfondita sulle dinamiche aziendali in atto al termine delle quali verrà siglato l’atto formale di passaggio delle quote.

Immediatamente dopo la sigla dell’accordo con Unirecuperi, RIMateria invierà lettere di invito per la richiesta di formulazione dell’offerta economica alle quattro aziende che, nel frattempo, hanno manifestato interesse all’acquisto del restante 30% delle quote.

Share This