testo tratto da Il Tirreno del 25 gennaio 2019

PIOMBINO. È stata rinviata a oggi al Tribunale di Livorno la prima udienza sul ricorso del Comitato Salute pubblica contro la bocciatura della richiesta di referendum su Rimateria.

Ieri infatti il legale che rappresenta il Comitato ha presentato una memoria, così che il giudice per prenderne visione e valutarla ha rinviato a oggi l’udienza.Il ricorso del Comitato è centrato solo uno dei quesiti bocciati, e cioè il secondo che così recitava: «Sei d’accordo che una parte delle azioni di Rimateria possedute da Asiu, e quindi indirettamente anche dal Comune di Piombino che di Asiu è il maggiore azionista, vengano vendute, potendo così dei privati diventare proprietari della maggioranza delle azioni di Rimateria che gestisce lo smaltimento dei rifiuti speciali a Ischia di Crociano?». È stato scelto invece di non ricorrere sulla bocciatura del quesito che si riferiva invece «al progetto presentato da Rimateria che prevede tra l’altro sull’area denominata LI53 una nuova discarica per rifiuti speciali, che potranno provenire anche dal di fuori del nostro comprensorio, da 2,5 milioni di metri cubi».

Share This