testo tratto da Il Tirreno del 22 settembre 2918

 

PIOMBINO «Il progetto Rimateria sta nel quadro del piano strutturale di area, per la prima volta, i contenuti dell’accordo sottoscritto al Mise indicano aziende locali per il trattamento dei materiali delle bonifiche e per il trattamento degli scarti della lavorazione industriale». Così si esprime la segreteria dell’Unione comunale Pd: «Non ci sarà alcuna nuova discarica – prosegue la nota – Verranno coltivati e regolamentati gli spazi che finora erano occupati da rifiuti in modo incontrollato all’interno del perimetro della fabbrica. Rimateria nasce per terminare il progetto di messa in sicurezza della attuale discarica, risanare e rilanciare questo settore negli spazi adiacenti già inquadrati per quella destinazione d’uso». Per il Pd la richiesta di referendum «è strumentale, tesa ad amplificare le paure dei cittadini per soli fini elettorali».

Share This