testo tratto da letrusco.it del 12 aprile 2018

 

Un incontro di approfondimento operativo, annunciato già durante la riunione del 6 aprile scorso al ministero dello sviluppo economico a Roma, per assumere informazioni sulle previsioni urbanistiche del Comune, sulle questioni ambientali, sui piani di sviluppo comunali e per verificarne la coerenza con il prossimo piano industriale di Jindal.

Questa mattina alle 9 nella sala consiliare del palazzo comunale, due rappresentanti del management JSW, Jayanta Roy, vicepresidente associato per i progetti, e un consulente ambientale del gruppo, insieme a due rappresentanti della direzione aziendale Aferpi, Gilberto Lunardi, e Mauro Ticciati, hanno incontrato il sindaco Massimo Giuliani, la giunta comunale i tecnici del settore urbanistica e ambiente del Comune.

Nel corso della riunione il gruppo siderurgico ha acquisito informazioni e dettagli sulla programmazione urbanistica e sulla variante per la pianificazione delle aree industriali e per la reindustrializzazione, sulle questioni ambientali anche in merito alle operazioni di mitigazione ambientale che dovranno essere messe a punto.

Oltre a questo, i rappresentanti di Jindal hanno confermato la volontà di ripartire a breve con la produzione dei due treni di laminazione di Ischia di Crociano e del treno rotaie annunciando anche investimenti sulla linea ferroviaria interna allo stabilimento di servizio agli impianti. Confermate anche le intenzioni relative alle demolizioni. Nel frattempo, con le informazioni che il gruppo sta acquisendo, verrà avviato lo studio per pianificare anche la nuova produzione di acciaio.

“Un incontro di approfondimento molto produttivo – commenta il sindaco – L’impressione è che ci troviamo di fronte a interlocutori interessati e determinati. Il Comune li ha informati anche del tavolo di lavoro esistente sul tema della sicurezza e della sanità ambientale all’interno dello stabilimento. Un tavolo richiesto dal Comune nell’estate scorsa e messo in piedi insieme alla Regione. Nel corso dell’incontro,inoltre, il gruppo si è dimostrato interessato a capire le potenzialità e le attività di Rimateria, che incontreranno probabilmente nei prossimi giorni.”

Share This