testo tratto da Il Tirreno del 27 giugno 2017

 

PIOMBINO. Una delle prime due quote da 30% delle azioni di Rimateria passa ai privati. Per la seconda se ne riparlerà a settembre. È quanto ha deciso l’assemblea di Asiu Spa, che si è riunita ieri.

 

I dettagli verranno esposti giovedì in consiglio comunale. In sostanza l’assemblea di Asiu, confluita in Rimateria e in liquidazione, ha preso atto che, dopo che al bando di gara (base d’asta per ogni quota 2.772.000 euro) non erano arrivate offerte ammissibili e si era deciso di andare a una fase di negoziazione privata con uno sconto del 5%, sono pervenute tre offerte economiche (da parte di Ambienthesis Spa, Unirecuperi srl, Ecomar Italia Spa) e due lettere prive di offerta (Navarra Spa e Solmar Spa). E quindi ieri l’assemblea di Asiu ha ritenuto che delle tre offerte economiche ricevute una soltanto è coerente con l’avviso, essendo le altre non conformi con quanto richiesto sia nell’entità che nei tempi di erogazione del corrispettivo delle azioni.

 

Ha quindi deliberato di proporre ai consigli comunali l’approvazione dell’esito della procedura, di conferire mandato ad Asiu di negoziare il contratto definitivo per la cessione del primo lotto del 30% e di tornare sul mercato per l’alienazione del secondo lotto di azioni. Il ritorno sul mercato potrebbe vedere il rientro di una delle società che in questa fase non hanno presentato offerta economica. In luglio, quindi, sarà definita la cessione del primo 30% poi, dopo la consueta pausa di agosto, il secondo 30% sarà ceduto già a settembre.

(g.f.)

Share This