testo tratto Il Tirreno del 22 marzo 2019


PIETRASANTA. Amianto a Valdicastello: prosegue l’intervento nel sito delle ex miniere Edem, si legge in una nota del Comune che aggiunge che sono state rimosse nei giorni scorsi anche le carcasse di alcune auto e di mezzi presenti in diversi edifici della fabbrica in località Rezzaio.

Solo nell’ultima attività sono state rimosse 13 tonnellate di amianto. «Va quindi avanti come da crono programma – prosegue la nota – il piano di messa in sicurezza dell’area: l’amministrazione Giovannetti destinerà, per il completamento della bonifica del sito di Valdicastello, quasi 200mila euro di risorse comunali. Ma l’anno in corso sarà decisivo anche per Strettoia». «Il nostro obiettivo – spiega il vicesindaco Elisa Bartoli – è completare questo intervento entro la fine del 2019. Utilizzeremo risorse comunali per accelerare i tempi della bonifica e della messa in sicurezza. Ad oggi abbiamo rimosso due terzi dell’amianto presente nelle coperture e negli edifici: restano circa 780 metri quadrati di materiali».

L’altro grande intervento, sempre sul fronte amianto, interesserà il cimitero di Strettoia: «Anche questo è un impegno preciso che ci siamo presi con la frazione – precisa Bartoli – entro la fine dell’anno appalteremo e rimuoveremo tutto l’amianto presente nelle coperture del tetto». Fino a qui gli interventi, in agenda, per Valdicastello e Strettoia: nessuna novità, invece, per quanto riguarda il cimitero cittadino dove da sei anni, come certificato da uno studio, va rimosso il materiale in eternit presente nella copertura.

Share This