Siti contaminati chi si preoccupa?

testo tratto da Corriere della Sera del 26 giugno 2019

«In ambito europeo, è stata stimata la presenza di circa 342.000 siti contaminati, dei quali solo il 15% sottoposto a interventi di risanamento ambientale».

L’economia circolare che non c’è ancora, spiegata dall’Arpat La “visione bucolica” non regge più: «In sostanza parlare di economia circolare significa in primo luogo parlare di una maggiore industrializzazione, una maggiore presenza di impianti di gestione rifiuti nei nostri territori»

testo tratto da greenreport.it del 21 Giugno 2019

L’economia circolare piace, parlarne va di moda, ma quando si tratta di passare dalla teoria alla pratica è straniante notare che in Italia gli impianti necessari a gestire in sicurezza e/o valorizzare i rifiuti prodotti dagli italiani sono sempre più spesso oggetto di contestazioni: