Dai debiti milionari al rilancio. A Livorno Aamps torna in utile. Il comune a guida M5S ha risanato la municipalizzata. Differenziata su dal 37 al 63%.

testo tratto da Il Sole 24 Ore del 27 febbraio 2019

La “fortuna” di Aamps è stata quella di essere proprietaria di un inceneritore che serve la Costa toscana, in grado di bruciare 80mila tonnellate all’anno: con l’aumento della differenziata a Livorno, nell’inceneritore si è liberato spazio (circa 40mila tonnellate) che Aamps ora vende sul mercato a 110 euro a tonnellata: introiti preziosi per un risanamento che si avvia al traguardo.