«Rimateria, il prestito è regolare» Il sindaco Giuliani respinge le accuse. Nel mirino del centrodestra l’erogazione di 350mila euro.

testo tratto da La Nazione del 29 novembre 2018

NESSUNA irregolarità nel prestito di 350mila euro a Rimateria. Il sindaco Massimo Giuliani risponde così alle critiche del capogruppo Francesco Ferrari della lista civica di centrodestra ‘Ferrari sindaco’ il quale ha anche presentato un’interrogazione sul delicato passaggio che ha visto il Comune intervenire per evitare che la discarica rimanesse senza autorizzazione.

Nota congiunta delle due società. Si è discusso delle demolizioni, dei cumuli non pericolosi, fino al ciclo elettrico dell’acciaio. Aferpi smaltirà in Rimateria, aperto il tavolo.

testo tratto Il Tirreno del 28 novembre 2018

PIOMBINO. Si è svolto un incontro tra i vertici di Aferpi e quelli di Rimateria al fine di avviare un percorso per mettere in chiaro le reciproche opportunità di sviluppo, in funzione dell’importante trasformazione che interesserà il sito industriale e, più in generale, l’intero territorio della Val di Cornia.

Aferpi e Rimateria per la prima volta insieme: «A brevissimo un tavolo tecnico». «Il percorso avviato da Rimateria per ampliare i volumi destinati allo smaltimento è decisamente funzionale al fabbisogno di Aferpi per l’auspicato ritorno alla produzione di acciaio».

testo tratto da greenreport.it del 27 novembre 2018
di
Luca Aterini

Da una parte Aferpi, l’azienda che grazie alla proprietà indiana di Jsw è al lavoro per far tornare Piombino una realtà di primo piano nella produzione d’acciaio, stavolta sostenibile; dall’altra Rimateria