Caso Genova. IL VELENO NEL DECRETO.

testo tratto da La Repubblica del 14 ottobre 2018

Che cosa c’entra la tragedia del viadotto Morandi con i ” fanghi di depurazione”? Bella domanda, da rivolgere al proprietario della manina che ha infilato quel malandrino articolo 41 nel decreto Genova.

SENZA DISCARICHE NIENTE BONIFICHE

“Senza discariche non sono possibili le bonifiche”. Lo afferma la Presidente di Rimateria, Claudia Carnesecchi, replicando a quanti oggi sostengono che una delle mission dell’azienda sarebbe stata “tradita”.

Appello alle istituzioni perché formalizzino la richiesta al Governo. «Il ministero è dei 5 stelle, dimostrino che sono capaci di una svolta». «Per rimuovere i cumuli di rifiuti si usino i 50 milioni stanziati nel 2015».

testo tratto da Il Tirreno dell’11 ottobre 2018

PIOMBINO
Cinquanta milioni certo non basteranno a rimuovere tutti i cumuli di rifiuti industriali, ma intanto un po’ di quei soldi, stanziati dal ministero dell’Ambiente nella precedente legislatura per le bonifiche e fermi dal 2015 in Invitalia, potrebbero essere usati nell’avvio della rimozione dei 36 ettari di rifiuti messi sotto sequestro dalla Finanza.

Industria cartaria italiana: urgente pianificare l’economia circolare e la gestione degli scarti del riciclo. Assocarta: «Non fermiamo il riciclo delle cartiere italiane e lucchesi per l’incapacità di dare risposte al recupero degli scarti del riciclo».

testo tratto da greenreport.it del 10 ottobre 2018

Inaugurando il MIAC, la manifestazione ufficiale di Assocarta patrocinata da Confindustria Toscana Nord e organizzata da Edipap, il presidente di Assocarta, Girolamo Marchi, ha detto che «L’industria cartaria italiana si conferma al quarto posto a livello europeo dopo Germania, Svezia e Finlandia”

RIMateria precisa i numeri delle quattro discariche.

testo tratto da stileliberonews.org del 10 ottobre 2018

pervenuta in redazione

PIOMBINO 10 ottobre 2018 — Torniamo sui numeri delle quattro discariche esistenti nell’area di Ischia di Crociano. Da più parti si fa confusione su questo punto che, invece, è importante per poter ragionare sui fatti reali e non sulle forzature polemiche che producono un pernicioso inquinamento del confronto.
I numeri si trovano nei documenti ufficiali e sono le planimetrie allegate alle autorizzazioni ambientali