RiMateria allarga la discarica e chiede la VIA

testo tratto da stileliberonews.org del 31 maggio 2018

PIOMBINO 31 maggio 2018 — La Regione Toscana ha aperto il Procedimento di valutazione di impatto ambientale (VIA), relativo al progetto, proposto da RiMateria alla stessa Regione Toscana il 30 maggio 2018

Ieri al Mise il vertice istituzionale per valutare un nuovo Accordo di programma. Piombino, la produzione di acciaio porta con sé nuovi rifiuti. Come gestirli? Anselmi: «Il rapporto della nuova proprietà con Rimateria fondamentale nell’ottica della futura ripresa produttiva».

testo tratto da greenreport.it  del 29 maggio 2018

di Luca Aterini

Nonostante un governo nazionale ancora sospeso nel vuoto dell’incertezza, ieri al ministero dello Sviluppo economico si è tornati ad affrontare presente e futuro di Piombino: l’acciaieria ormai ex-Aferpi attende di riprendere un percorso di sviluppo industriale con la nuova proprietà Jindal South West, un percorso sostenuto dalle istituzioni.

Ieri incontro tecnico a Roma. Giuliani: lavoriamo all’Accordo di programma. Anselmi: ora il territorio deve essere protagonista Jsw per partire vuole l’accordo sindacale

testo tratto da Il Tirreno del 29 maggio 2018

PIOMBINO. La necessità di un nuovo Accordo di programma che accompagni il piano industriale di Jindal è al centro del lavoro delle istituzioni.Ieri di questo si è discusso al ministero dello Sviluppo economico, a Roma, in una riunione alla quale hanno partecipato il sindaco Massimo Giuliani e, per la Regione Gianfranco Simoncini, consigliere del presidente Enrico Rossi.

A rallentare gli appalti sono i vincoli, non i sindaci.

testo tratto da Il Sole 24 Ore del 28 maggio 2018

Sempre più spesso si attribuisce la mancata esecuzione di opere pubbliche già finanziate all’incapacità delle amministrazioni appaltanti, soprattutto i Comuni, di progettare, gestire e controllare l’intero ciclo di affidamento dei lavori.