Narrazioni e fenomenologia.

27 luglio 2017

Toscana: produzione Rifiuti Solidi Urbani (RSU) 2,1 mln/tonn. di cui Raccolta Differenziata 1 mln/tonn.
Rifiuti Speciali 9 mln/tonn. di cui 500mila/tonn. di Rifiuti Pericolosi (amianto compreso).

Riunione con Comune e categorie economiche. Mappatura degli impianti che possono smaltire gli speciali che restano in deposito. Scarti tessili, in campo anche la Regione.

testo tratto da Il Tirreno del 27 luglio 2017

PRATO. Un tavolo di confronto con la Regione Toscana per affrontare il tema dello smaltimento degli scarti tessili, cioè di quei rifiuti deassimilati che a seguito della chiusura della discarica del Cassero di Pistoia gli operatori non riescono a smaltire costringendo le imprese ad accumularne i quantitativi nei propri magazzini.

Plastica, i rifiuti che la Cina non vuole più intasano gli impianti italiani. Non c’è economia circolare senza politica industriale e (adeguata) struttura impiantistica: l’Italia lo sta imparando a sue spese.

testo tratto da greenreport.it del 26 luglio 2017]

Nelle scorse puntate greenreport (qui e qui) ha cercato di approfondire il problema della crisi della filiera post-consumo della plastica italiana, che si è trovata a gestire più rifiuti da raccolta differenziata del previsto, e soprattutto di una qualità peggiore rispetto al passato.

Discariche abusive, Tar: non escludere a priori la responsabilità Stato. Il tribunale del Lazio si pronuncia su alcuni ricorsi presentati dopo la maxi multa europea. E conferma: lo Stato non può rivalersi indiscriminatamente su Regioni e Comuni.

testo tratto da rinnovabili.it del 26 luglio 2017

Il problema delle discariche abusive italiane torna nelle aule dei tribunali. O meglio ne esce, con una sentenza emessa solo qualche giorno fa dal Tar del Lazio. Sul tavolo dei giudici amministrativi è finita ancora una volta la questione delle responsabilità e delle competenze in presenza di siti illegali.

Rifiuti, ecco perché la raccolta differenziata di bassa qualità fa male all’ambiente. Il caso della plastica: cosa succede dopo la campana (e prima del riciclo), spiegato bene.

testo tratto da greenreport.it del 25 luglio 2017

La scorsa settimana abbiamo “scoperto” che la raccolta differenziata non fa sparire i rifiuti, ma che se fatta bene può aiutare a riciclarne il più possibile (sempre parlando di rifiuti urbani, mentre i rifiuti speciali sono 4 volte tanti ma il pubblico dibattito se ne interessa ben poco).