Costruzioni, Legambiente: il futuro è nel riciclo dei rifiuti. Le buone pratiche: Juventus Stadium, Padiglioni Expo, Silos di Copenhagen.

testo tratto da Edilportale.com del 26 giugno 2017

Il futuro delle costruzioni passa per l’innovazione ambientale e per la definizione di regole chiare e trasparenti per facilitare il riciclo.
È questo il tema che emerge dal dossier ‘L’economia circolare nel settore delle costruzioni’, redatto dall’Osservatorio Recycle di Legambiente, presentato il 21 giugno nel corso del IV EcoForum Rifiuti 2017.

PIOMBINO GIUDIZI NEGATIVI PASSAGGIO A SEI.

testo tratto da La Nazione del 25 giugno 2017   LA PARTITA rifiuti urbani infiamma gli animi e svuota i portafogli delle famiglie e delle imprese. Non solo le tariffe sono tra le più alte in assoluto ma, a giustificazione, non si riscontrano miglioramenti del...

Il 52% delle discariche italiane oggetto di infrazione Ue è in Basilicata. Eppure tutta la Regione conta una popolazione che non arriva alla metà di quella di Milano. Una messa in sicurezza che manca da 8 anni, e che solo nel 2017 è costata all’Italia «141 milioni di euro» di multa.

testo tratto da greenreport.it del 22 giugno 2017

Il mese scorso da Bruxelles è arrivato perentorio l’ultimo avvertimento a Roma: «Le misure necessarie per la bonifica o la chiusura di 44 discariche non sono ancora state completate», nonostante l’Italia avesse dovuto ottemperare otto anni fa, nel 2009. Nonostante i solleciti notificati nel corso del tempo, la Commissione europea si è così trovata a dover deferire il nostro Paese alla Corte Ue. Com’è stato possibile accumulare un così grande ritard

Finanziati interventi “urgenti”. Dopo 18 anni dalla istituzione del Sin apuano. Volpi: tanto è stato fatto, le zone residenziali sono quasi tutte liberate dai vincoli. Bonifiche infinite alla zona. Ma ora ci sono 21 milioni.

testo tratto Il Tirreno del 23 giugno 2017

MASSA Il Sin, Sito di interesse nazionale è stato istituito con decreto del Ministero dell’ambiente del 21 dicembre 1999. Nel sito ci sta (ci stava) un bel pezzo del territorio: 1.624 ettari, vale a dire in pratica tutta la zona industriale e tutte le zone limitrofe fra Carrara e Massa

Prima giornata del prima giornata del IV Ecoforum. Gli ostacoli dell’economia circolare italiana in 5 storie. Le storie di cinque filiere virtuose dell’economia circolare italiana bloccate da ritardi normativi e burocrazia.

Testo tratto da rinnovabili.it del 22 giugno 2017

Cosa frena l’economia circolare italiana?

Cosa succede quando lo sviluppo di un nuovo modello circolare di economia trova la tecnologia giusta per passare da buona pratica a realtà consolidata, ma non la legislazione di supporto? La risposta arriva da cinque emblematiche storie italiane di circular economy attualmente imprigionate in un paradosso di norme e burocrazia.