Dalla Scozia la strada in plastica riciclata che dura più dell’asfalto. La start up scozzese ha creato MR6 un additivo ottenuto dai rifiuti di plastica, usato per sostituire il bitume. Per asfalti più forti e durevoli.

testo tratto da rinnovabili.it del 27 aprile 2017

(Rinnovabili.it) – Anche la Scozia ha inaugurato la sua prima strada in plastica riciclata. Al progetto sta lavorando l’ingegnere Toby McCartney, fondatore della start up MacRebur. La società ha messo a punto un procedimento per produrre pellet polimerici che sostituiscano parte del bitume, quella miscela di idrocarburi impiegata come legante nelle pavimentazioni stradali

Ripresa a rischio. Il recupero degli ordinativi potrebbe risultare compromesso dai forti aumenti dei costi di produzione. Allarme rincari per le materie prime.

testo tratto da Il Sole 24 Ore del 26 aprile 2017

Bologna.
«Le turbolenze sui prezzi delle materie prime, con rincari che toccano il 20% in questi mesi rispetto all’anno scorso, e difficoltà anche ad approvvigionarsi dalle multinazionali di polimeri, plastiche e resine in quantità e tempi certi rischiano di compromettere la ripresa consistente degli ordini che stiamo registrando».

La rinascita dei rifiuti: a Copenaghen li trasformano in energia.

testo tratto da firstonline.info del 26 aprile 2017

Da ENIDAY – A Copenhagen, in Danimarca, sta nascendo un progetto avveniristico per trasformare i rifiuti urbani in energia. Un mega impianto di 100 metri quadri in centro città non solo riuscirà a trattare rifiuti restituendo elettricità e riscaldamento, ma diventerà punto di riferimento per le sue attività ricreative grazie a piste da sci e pareti per l’arrampicata. Amager Bakke si candida a diventare un vero punto di riferimento in tutto il mondo